8 Buoni Motivi per Installare il Fotovoltaico

postato in: Fotovoltaico Impianti | 0

8 Buoni Motivi per Installare il Fotovoltaico8 Buoni Motivi per Installare il Fotovoltaico: Vorresti Installare il Fotovoltaico, ma non hai capito bene se Conviene?

Il Fotovoltaico Conviene se fai uso di tanta energia, e Paghi Bollette Salate, perché solo così Riesci ad Ammortizzare il costo dell’Impianto stesso, in Tempi molto Brevi.

Ecco 8 Buoni Motivi per Installare il Fotovoltaico:
1) Inesauribilità della Fonte, il Sole Interamente Gratuito
2) Usufrutto dell’Energia Prodotta per un minimo di vent’anni
3) Diventare Energicamente Indipendenti
4) Ricavi Economici dalla Vendita di Energia Prodotta
5) Investimento con Rendita Superiore 8% annuo
6) Costi di manutenzione bassi, quasi zero
7) Risparmio utilizzo di Combustibili Fossili
8) Rispetto dell’Ambiente

Oltre gli 8 Buoni Motivi per Installare il Fotovoltaico è utile sapere che ci sono due tipologie di impianto:
1) Impianto tipologia “scambio sul posto” (collegato in rete)

Questa Soluzione Permette di abbattere oltre l’80% dei Costi della Bolletta.
Lo stesso e rivolto ad un utente medio che ha un Consumo annuo da circa 5.000 Kw in sù, chi ha un Consumo di Energia molto Basso non ha Grandi Benefici.

2) Il nuovo Impianto a isola con accumulo
Questa soluzione Permette di abbattere il 99% dei costi della bolletta, Riducendo i Prelievi pagherai meno anche i servizi di rete.
L’impianto a isola con Accumulo è la Soluzione ideale per chi Possiede una casa con Elevati consumi di Energia elettrica.
Produrre e Accumulare tutta l’energia, in questo momento è la Soluzione più Conveniente, evitando immissioni di corrente nella rete dell’ente fornitore.
Conviene perché l’Impianto ha le Caratteristiche di un classico impianto a isola, cioè sarai indipendente dal fornitore di energia, con l’Accumulo tutta l’energia che non riesci a consumare di giorno, si accumula per essere utilizzata la sera.
In questo modo si sfrutta al cento per cento l’Impianto Fotovoltaico riuscendo a consumare tutta l’energia prodotta.
Si ha anche un Risparmio sulla Progettazione, perché essendo scollegato dalla rete, l’Impianto non è soggetto a progettazione preventiva.

Credito con il GSE
Nello Scambio sul Posto l’energia immessa in rete costituisce un credito con il GSE, il quale eroga un contributo in conto scambio, con lo stesso si Abbattono, in parte i Costi dell’energia prelevata dalla rete in ore notturne.

Il contributo in conto Scambio è rivolto agli impianti inferiori o pari a 20 Kwp di potenza collocati sul tetto dell’abitazione o nell’area adiacente di pertinenza, non è soggetto a tassazione.

Per gli impianti superiori a 20 Kwp, l’Energia immessa in rete viene venduta e il contributo in conto scambio è rilevante ai fini fiscali, l’utente deve necessariamente emettere una fattura e di conseguenza pagare imposte sul reddito prodotto.

Il contributo in conto scambio viene erogato dal GSE con cadenza trimestrale
Alla fine dell’anno il GSE effettua il conguaglio, calcola la differenza tra immissioni e prelievi di energia in rete

Il saldo negativo verrà addebitato in bolletta, il saldo positivo genera un credito nei confronti del GSE.

Chiama o contattaci per ulteriori approfondimenti sull’argomento.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento